Open Wet Lab (O.W.L.) è un’associazione nata nel 2013 dalla voglia di mettersi in gioco di sei studenti dell’allora Facoltà di Biotecnologie di Trento, con lo scopo di promuovere l’accesso alle biotecnologie e operare nel campo della divulgazione scientifica.

L’idea è nata dal networking creato dal team iGEM 2012 per l’Università di Trento, che è venuto a contatto con il mondo della biologia Do-It-Yourself, chiamato anche “biohacking”. Il modello perseguito è quello di La Paillasse, il più grande e uno dei più importanti biohacker spaces in Europa: si tratta di un laboratorio interdisciplinare messo a disposizione di chiunque abbia la necessaria motivazione di effettuare dei progetti di ricerca open-source.